menu
Key facts and figures 
ICT SpA: alla guida di un Gruppo conosciuto in tutto il mondo per il suo impegno verso l’eccellenza 

Industrie Cartarie Tronchetti (ICT) nasce nel 1976 in Italia, in provincia di Lucca per dedicarsi al settore del tissue, con una produzione di carta di alta qualità partendo esclusivamente da fibra vergine. Il primo stabilimento è stato inaugurato nel 1978 a Piano della Rocca, Lucca e poi nel corso degli anni sono stati avviati nuovi impianti e stabilimenti a Piano della Rocca, Diecimo e Piano di Coreglia. Nel 1982 è nato il marchio Foxy, uno dei marchi leader del mercato europeo. ICT è un esempio di eccellenza cartaria, in piena sintonia con la tradizione del territorio lucchese, dove si trova il più importante polo cartario italiano, paragonabile a quelli di Green Bay (Stati Uniti) e Fuji (Giappone). A Lucca, in particolare, si è sviluppata una grande competenza in materia di carta per uso domestico, e la città è infatti conosciuta come la capitale mondiale del tissue. ICT SpA conta oggi su una capacità produttiva annua di circa 160.000 tonnellate.

Vi aspettiamo alla fiera Marca

Il 16 e il 17 gennaio il Gruppo ICT è lieto di incontrarvi al padiglione 25, stand nr. A101/B 102 del quartiere fieristico BolognaFiere.

Il welfare che sostiene l’istruzione

ICT ritiene l’istruzione e la formazione elementi chiave di accrescimento personale e professionale. Pertanto anche quest’anno l’azienda ha rinnovato l’impegno nel sostenere concretamente gli studi delle famiglie dei propri dipendenti, contribuendo all’acquisto dei libri scolastici e al rimborso delle tasse universitarie e delle spese di trasporto.

Una scelta sostenibile per l’ambiente

Sono stati avviati con successo gli impianti di trattamento biologico delle acque reflue delle cartiere di Piano di Coreglia e di Piano della Rocca. Gli ottimi risultati, in termini di abbattimento degli inquinanti, registrati fin dalle fasi inziali di messa a regime degli impianti stanno confermando la validità della scelta tecnologica compiuta. Gli impianti, che utilizzano la tecnologia MBBR abbinata ad una microfiltrazione finale, consentiranno di scaricare un refluo con parametri ben al di sotto dei nuovi standard comunitari.

ICT S.P.A. IN CIFRE