menu
Key facts and figures 
ICT SpA: alla guida di un Gruppo conosciuto in tutto il mondo per il suo impegno verso l’eccellenza 

Industrie Cartarie Tronchetti (ICT) nasce nel 1976 in Italia, in provincia di Lucca per dedicarsi al settore del tissue, con una produzione di carta di alta qualità partendo esclusivamente da fibra vergine. Il primo stabilimento è stato inaugurato nel 1978 a Piano della Rocca, Lucca e poi nel corso degli anni sono stati avviati nuovi impianti e stabilimenti a Piano della Rocca, Diecimo e Piano di Coreglia. Nel 1982 è nato il marchio Foxy, uno dei marchi leader del mercato europeo. ICT è un esempio di eccellenza cartaria, in piena sintonia con la tradizione del territorio lucchese, dove si trova il più importante polo cartario italiano, paragonabile a quelli di Green Bay (Stati Uniti) e Fuji (Giappone). A Lucca, in particolare, si è sviluppata una grande competenza in materia di carta per uso domestico, e la città è infatti conosciuta come la capitale mondiale del tissue. ICT SpA conta oggi su una capacità produttiva annua di circa 190.000 tonnellate.

16/03/2021

Verso una logica di Industria 4.0: l’esperienza di ICT SpA in Italia

Scopri di più
Chiudi
16/03/2021

Verso una logica di Industria 4.0: l’esperienza di ICT SpA in Italia

ICT SpA, in Italia, ha intrapreso nel reparto converting un percorso di miglioramento, adottando soluzioni 4.0.

È stato importante sfruttare in modo strategico e consapevole le potenzialità offerte dalla digitalizzazione basandosi su fattori chiave, quali persone, processi e infrastrutture.

Le principali funzionalità introdotte permettono:

  • l’identificazione automatica dei tempi e delle cause di downtimes
  • la gestione dei controlli qualità in formato digitale
  • la gestione delle manutenzioni autonome in formato digitale
  • la disponibilità di report dettagliati ed immediati
  • la selezione assistita dei parametri di cambio formato

I risultati attesi riguardano in particolare:

  • Incremento della produttività
  • Ottimizzazione delle procedure interne
  • Miglioramento del livello di qualità del prodotto
  • Maggior coinvolgimento del personale

Oggi, grazie anche all’approccio ad Industry 4.0 adottato anche in altri dipartimenti aziendali, l’azienda si riconosce più forte nelle proprie capacità produttive e gestionali.

03/03/2021

Interventi di efficientamento energetico PM2

Scopri di più
Chiudi
03/03/2021

Interventi di efficientamento energetico PM2

Continua l’attenzione di ICT all’ ambiente: sono stati eseguiti due significativi interventi di efficientamento energetico della macchina PM2 presso lo stabilimento di Piano della Rocca.

Il primo intervento è consistito nell’efficientamento dell’approach system attraverso la sostituzione delle fan pump esistenti con nuove pompe accuratamente dimensionate. Inoltre motori ed inverter di ultima generazione sono stati installati in sostituzione del precedente sistema di alimentazione.  In linea con quanto atteso in fase di progetto, la soluzione adottata garantisce un importante risparmio di energia elettrica e conseguenti minori emissioni di CO2 per la produzione di carta.

Il secondo intervento ha riguardato la fase di asciugamento, in cui sono state ridotte le dispersioni termiche del cilindro monolucido per mezzo di sistemi coibentanti progettati ad hoc. Tale intervento assicura una riduzione del consumo di gas e relative emissioni inquinanti per l’asciugamento della carta; inoltre determina un miglioramento delle condizioni ambientali di lavoro per gli operatori.

30/10/2020

Un nuovo investimento per risparmiare emissioni e energia

Scopri di più
Chiudi
30/10/2020

Un nuovo investimento per risparmiare emissioni e energia

ICT prosegue il suo percorso evolutivo per la riduzione dell’impatto sull’ambiente e annuncia un nuovo investimento sostenibile: sono stati sostituiti i bruciatori delle cappe, alimentati a gas metano, presso la macchina 4 installata nello stabilimento di Piano di Coreglia. La cappa, soffiando aria calda sulla carta, contribuisce all’asciugamento della stessa. Questo progetto di revamping ha implicato l’installazione di due nuovi bruciatori ad alta efficienza energetica ed a basse emissioni di CO (ossido di carbonio) e NOx (ossidi di azoto).

ICT S.P.A. IN CIFRE